TRADUZIONI LOW COST, DIGITITLES LASCIA FIRENZE

La Disney è sottotitolato da Digititles

Traducono dialoghi in trenta lingue diverse, scrivendo i sottotitoli di cartoni animati di Walt Disney e film hollywoodiani. Una specializzazione, frutto di anni di esperienza, che non è bastata per evitare a una ventina di dipendenti della Digititles di Firenze di cadere sotto la scure di un progetto per delocalizzare in India le attività produttive.

Aria di crisi
L’azienda conta 52 lavoratori di diverse nazionalità. In alcuni casi per lavoro si sono dovuti trasferire in Italia con le famiglie, e ora rischiano il licenziamento. La multinazionale californiana Delexe Digital Studios, alla quale fa capo la Digititles, avrebbe deciso di trasferire le attività produttive in India, dove anche sottotitolare i film costa meno. Prendendo in contropiede i lavoratori, un anno fa il gruppo ha dichiarato una riduzione del fatturato di 13 milioni di dollari nel 2009 (con la previsione di un’ulteriore contrazione di 12 milioni nel 2010). Da qui drastici tagli sul personale, anche nella sede fiorentina. Per 32 dipendenti si è aperta così la prospettiva della cassa integrazione straordinaria a zero ore, per 12 mesi. Fra questi, 12 sono già entrati in mobilità, nonostante le trattative in corso con i sindacati per prolungare il provvedimento per un altro anno.  L’azienda parla di crisi ma, secondo i lavoratori e i sindacati, le commesse non mancano.

La concorrenza da Oriente
La Digititles  si è imposta in un settore di nicchia. A fondarla è stato Fabrizio Fiumi, imprenditore, architetto e produttore cinematografico che nel 1987 ha brevettato negli Stati Uniti il programma Sofititer per sottotitolare in digitale le pellicole. La sua azienda ha riscosso successo e, dopo essere stata assorbita dalla Delexe Digital Studios, è diventata l’avamposto europeo del colosso americano per la sottotitolazione. Si rivolge al mercato del dvd o a quello delle rassegne cinematografiche in lingua originale, occupandosi della traduzione e del controllo qualità di kolossal Disney, Warner Bros, Sony o Panamount. Un settore, dove l’Italia è all’avanguardia, che ora rischia di essere spazzato via, soppiantato dalle traduzioni low cost della concorrenza indiana.

Annunci
Explore posts in the same categories: Digititles

Tag: , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: