SPX, STORIE DI ORDINARIA FOLLIA

Lavoratori Spx in assemblea

Un fulmine a ciel sereno
A Sala Baganza (Parma) sorge uno stabilimento della Spx, multinazionale statunitense che produce attrezzature per autofficine e macchinari diagnostici per automobili. La crisi del settore non ha insidiato la Spx: il 2008 si era chiuso con un milione di euro di utili ed un margine operativo lordo del 20%. Il 24 luglio 2009 si è quindi manifestato il classico fulmine a ciel sereno: l’azienda ha presentato un piano industriale incentrato sulla delocalizzazione di tutte le realtà legate alla produzione. L’obiettivo è di mantenere in Italia soltanto le attività commerciali, di ricerca e sviluppo e di progettazione.

Verso Francia e Germania
Le conseguenze si sono materializzate con l’arrivo dell’autunno: a metà settembre 45 operai su 147 hanno ricevuto la lettera ufficiale di messa in mobilità. L’amministratore delegato della Spx ha spiegato che la scelta di delocalizzare è stata provocata dalla mancanza di accordi commerciali con la Fiat. Da qui la decisione di trasferire la produzione in Francia ed in Germania, dove sono state siglate intese con la Renault-Nissan e con la Bmw. I lavoratori hanno risposto con un presidio permanente ed uno sciopero ad oltranza.

Un’interrogazione parlamentare
Pochi giorni dopo, il caso ha raggiunto gli scranni di Montecitorio. Il 29 settembre Silvana Mura, deputato dell’Italia dei Valori, ha presentato un’interrogazione parlamentare all’allora ministro Scajola per discutere del futuro dello stabilimento di Sala Baganza. Nei giorni successivi, i vertici aziendali hanno ritirato la procedura di mobilità salvo poi riattivarla a metà ottobre.

Mobilità a mano armata
Poi è accaduto l’impensabile. Il 20 ottobre la Fiom di Parma ha chiesto l’intervento del questore a causa della presenza di guardie armate (cinque vigilantes italiani ed altrettanti bodyguard americani) nei pressi del sito di Sala Baganza. Secondo il sindacato, i dieci uomini avrebbero mostrato atteggiamenti intimidatori verso i lavoratori in sciopero e scattato loro alcune foto.
Sono trascorsi otto mesi da quello sgradevole evento e per i 45 operai nulla è cambiato.

Annunci
Explore posts in the same categories: Spx

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: