FIAT, FLESSIBILITA’ PER TORNARE A POMIGLIANO

Lavoratori di Pomigliano D'Arco

Lavoratori di Pomigliano D'Arco

A Pomigliano d’Arco tornerà la produzione. Dopo mesi di cassa integrazione, i lavoratori hanno ricevuto la notizia che nel loro stabilimento si costruirà la Fiat Panda, attualmente prodotta in Polonia. Ma a un patto: aumentare la flessibilità. Tra le richieste di Fiat l’arrivo a 3 turni di lavoro (24 ore su 24) su 6 (e non più 5) giorni lavorativi. Oltre ai 18 turni l’azienda vuole l’introduzione di 80 ore l’anno di straordinario obbligatorie, la riduzione della durata delle pause da 40 a 30 minuti e lo spostamento dello stop per la mensa a fine turno, così da non fermare la produzione. Il tutto va ben oltre l’accordo stipulato sull’organizzazione del lavoro con i sindacati.

La Fiom critica: peggio che in Polonia
Se Cisl e Uil si dicono favorevoli a discuterne, la Fiom Cgil è più critica: “L’organizzazione della produzione su 18 turni coinvolge il sabato e parte della domenica, sia che si concluda la mattina o si inizi la sera – spiega Enzo Masini (Fiom) – Una situazione peggiore rispetto a quella della Polonia dove il week-end si lavorava solo con lo straordinario. Inoltre spostando la pausa a fine turno si dovrà lavorare per 7 ore e mezzo prima di fermarsi per mangiare, nonostante il contratto preveda una pausa dopo 6 ore e 30”.

Marchionne: “Non voglio discutere per un sabato lavorativo”
“Ho portato via la produzione della Panda a un impianto come quello di Tichy, in Polonia, che ha vinto il World class manifacturing per l’alta qualità dei processi produttivi, ma non intendo essere costretto a passare i miei fine settimana in trattative snervanti per un sabato lavorativo in più o per qualche altra forma di flessibilità». Ha detto l’Ad di Fiat, Sergio Marchionne – Mi costerà l’apertura di una discussione con i sindacati polacchi di Solidarnosc e sarebbe ben singolare se dovessi fare altrettanto in Italia».

Fiom: “Non sappiamo se rientreranno tutti i lavoratori”
“Sembra quasi che ci faccia un piacere nel portare questa vettura, ma per ora non sappiamo se riprenderà tutti i lavoratori – denuncia la Fiom – Comunque che non è vero che gli stabilimenti polacchi andranno a perderci, arriverà un nuovo motore della Powertrain e Tichi salirà di gamma con la Lancia Y”.

Triennale Fiat, ricavi in crescita del 3,5%
La novità su Pomigliano è arrivata durante la presentazione della prima trimestrale 2010 della società. I numeri del primo trimestre parlano di ricavi in crescita del 14,7% rispetto all’anno scorso, attestandosi a 12,9 miliardi di euro, un risultato netto “prossimo al pareggio” (negativo per 21 milioni di euro contro una perdita di 411 milioni un anno prima) e un utile legato all’attività di 352 milioni (dai -129 milioni del primo trimestre 2009)

Annunci
Explore posts in the same categories: Fiat

Tag: , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: